Omni Calculator logo

Calcolatore per le Calorie Bruciate

Created by Bogna Szyk, Álvaro Díez and Dominika Śmiałek, MD, PhD candidate
Reviewed by Hanna Pamuła, PhD and Steven Wooding
Translated by Sara Naouar and Rangsimatiti Binda Saichompoo
Based on research by
Ainsworth BE, Haskell WL, Herrmann SD, Meckes N, Bassett DR Jr, Tudor-Locke C, Greer JL, Vezina J, Whitt-Glover MC, Leon AS. 2011 Compendium of Physical Activities: a second update of codes and MET values; Medicine and Science in Sports and Exercise; August 2011See 2 more sources
MARGARIA R, CERRETELLI P, AGHEMO P, SASSI G. Energy cost of running.; Journal of Applied Physiology; March 1963Brooks AG, Gunn SM, Withers RT, Gore CJ, Plummer JL. Predicting walking METs and energy expenditure from speed or accelerometry.; Medicine and Science in Sports and Exercise; July 2005
Last updated: Apr 23, 2024


Eccoti nel calcolatore per le calorie bruciate, lo strumento che semplifica il processo di calcolo delle calorie bruciate, rendendoti più intelligente nel processo. In base al tipo e alla durata dell'attività, stima quante calorie hai bruciato. Quindi, può dirti quanto peso puoi aspettarti di perdere in base alle calorie bruciate camminando, ad esempio. Inoltre, in questo calcolatore per le calorie bruciate, parliamo delle calorie perse al giorno, di come bruciare più calorie con l'esercizio fisico e dei benefici per la salute dell'allenamento, come la prevenzione delle malattie cardiache.

Non è ancora abbastanza? Puoi anche confrontare due attività per sapere quale ti aiuterà a perdere più peso in meno tempo.

Preferisci guardare piuttosto che leggere? Abbiamo girato un video per te! Guardalo qui sotto:

Cosa sono le calorie?

In poche parole, le calorie sono una misura dell'energia. Tradizionalmente era un'unità di misura dell'energia piuttosto comune, ma al giorno d'oggi è stata relegata a descrivere quasi esclusivamente l'alimentazione e il contenuto energetico degli alimenti. La definizione di caloria è l'energia necessaria per aumentare di 1 °C la temperatura di 1 grammo d'acqua. Nei tempi moderni, la definizione di caloria è stata perfezionata e migliorata fino a diventare più affidabile e ripetibile, fino ad arrivare a quella attuale: 1 caloria equivale a 4,18 joule.

Nell'alimentazione, in realtà, si parla di chilocalorie (kcal), dove 1 kcal equivale a mille "piccole" calorie. Questa chilocaloria viene spesso chiamata grande caloria, Cal o Caloria (con la 'C' maiuscola). Come puoi immaginare, 1 kcal = 4,18 kJ. In questo articolo, utilizziamo il termine "calorie" per descrivere le chilocalorie per semplificazione.

Segnale stradale calorie bruciate.

Quando si parla di calorie, si pensa immediatamente alla nutrizione, alla perdita di peso e persino ai problemi di salute associati al sovrappeso, come le malattie cardiache. Questa reazione è dovuta al fatto che il grasso corporeo e le calorie sono strettamente correlati. Il grasso corporeo è il modo in cui il nostro corpo immagazzina energia per i momenti di necessità. Il grasso corporeo è il modo in cui immagazziniamo le calorie extra che abbiamo mangiato ma che non abbiamo mai bruciato. Il grasso non è necessariamente una cosa negativa, come abbiamo spiegato nel nostro calcolatore per il grasso corporeo sano 🇺🇸.

Esiste un semplice metodo per calcolare le calorie derivanti dal grasso, basato sulla densità energetica del grasso corporeo. Ogni chilogrammo di grasso corporeo immagazzina circa 7700 kcal. Questa equivalenza permette al calcolatore per le calorie bruciate di prevedere la perdita di peso derivante da un determinato esercizio. Tuttavia, si tratta solo di una semplificazione eccessiva, poiché "calorie in entrata vs calorie in uscita" non è tutto quando si parla di perdita di peso. Approfondiremo i dettagli in una sezione successiva. Per ora, concentriamoci sul calcolatore.

Come si calcolano le calorie bruciate

Poiché le calorie sono, di fatto, energia, ogni volta che l'energia viene utilizzata o trasformata nel nostro corpo, consumiamo calorie. Questo include anche i momenti in cui apparentemente non stiamo facendo "nulla" poiché, fortunatamente per noi, il nostro corpo sta ancora funzionando e consumando energia. L'energia viene consumata in attività come la circolazione del sangue nel nostro sistema, l'elaborazione del cibo nell'apparato digerente e persino il pensiero (il cervello brucia circa il 20% delle nostre calorie giornaliere).

Ma quando parliamo di consumo calorico, tendiamo a pensare più alla scelta cosciente di fare esercizio fisico e a un dispendio di energia superiore rispetto ai livelli metabolici normali o basali.

Come avrai capito, ogni esercizio richiede una quantità di energia diversa. Il numero di calorie bruciate camminando è inferiore a quello della corsa o della bicicletta e, ad esempio, i burpees bruciano ancora più calorie (vedi calcolatore per le calorie dei burpees 🇺🇸). Il dispendio energetico è tipicamente espresso in MET (Metabolic Equivalent of a Task) – l'equivalente metabolico di un'attività. Questa misura indica quante calorie bruci per ogni ora di attività, per un chilogrammo di peso corporeo.

Il valore MET di un esercizio è più alto quanto più energia richiede un'attività. Puoi verificarlo guardando i diversi valori MET degli esercizi inclusi in questo calcolatore per le calorie bruciate. Ad esempio, dormire ha un valore di 1 MET mentre correre ha un MET di 9,8, quindi molto più alto.

Esegui esercizi di fitness in palestra.

Che cos'è esattamente 1 MET? È definito come il rapporto tra l'energia consumata per unità di tempo durante una specifica attività fisica e un valore di riferimento di 3,5 ml di O₂/(kg·min). Sebbene i valori MET ci permettano di confrontare le attività, non misurano direttamente l'energia. Quindi è necessario un altro passo per rispondere alla domanda: "Quante calorie brucio al giorno facendo una determinata attività?" Rispondere a questa domanda richiede diversi ricalcoli e la conversione dei millilitri di ossigeno in calorie prima di arrivare alla formula finale:

Calorie = T × MET × 3,5 × P / (200 × 60),

dove T è la durata dell'attività in secondi e P è il tuo peso in chilogrammi.

Il nostro calcolatore per le calorie bruciate utilizza la formula sopra riportata per ottenere una stima più accurata delle calorie bruciate. Se vuoi svolgere i tuoi calcoli a mano, puoi anche utilizzare una versione semplificata di questa equazione:

  • Calorie = MET × T × P.

Questa equazione si basa sull'approssimazione che 1 MET = 1 kcal / (kg·h). Non è corretta al 100% perché l'equivalenza reale è 1 kcal/(kg·h) = 1,05 MET, come puoi verificare dalla formula iniziale. Tuttavia, l'approssimazione semplifica talmente tanto i calcoli che una differenza del 5% è un prezzo accettabile da pagare.

Quante calorie si bruciano pedalando?

Se vuoi calcolare la perdita di peso o di calorie dopo una determinata attività fisica, assicurati di seguire i seguenti passaggi. Abbiamo scelto di calcolare le calorie bruciate andando in bicicletta, ma potresti calcolare le calorie bruciate camminando seguendo questi stessi passaggi. A cambiare è solo il valore MET.

  1. Scegli la tua attività e determina il suo valore MET. Ad esempio, per il ciclismo, MET = 9,5;

  2. Inserisci il tuo peso nel calcolatore per le calorie bruciate. Supponiamo che tu pesi 90 kg;

  3. Determina la durata dell'attività. Supponiamo che tu abbia fatto una gita di un giorno intero e che abbia pedalato per 7 ore di fila;

  4. Inserisci tutti questi valori nella formula delle calorie bruciate:

    Calorie = T × 60 × MET × 3,5 × P / 200,

    Calorie = 7 × 60 × 9,5 × 3,5 × 90 / 200 = 6284 kcal.

  5. Infine, dividi questo valore per 7700 per ottenere la tua perdita di peso:

    6284 / 7700 = 0,82 kg

Congratulazioni! Il tuo viaggio in bicicletta ti ha appena aiutato a perdere 0,82 kg (se bruci solo i grassi). Tuttavia, come abbiamo detto sopra, non è così semplice.

Uno sguardo più approfondito al MET e al calcolatore per le calorie bruciate

Facciamo un passo indietro e vediamo come si calcola il MET e cosa significa veramente. Il MET è una metrica che assegna un singolo valore a una particolare attività, ma, come chiunque abbia corso o pedalato spesso sa, lo stesso esercizio può variare notevolmente in intensità a seconda dello sforzo. C'è una differenza tra una corsa tranquilla con tuo figlio e una gara, anche se entrambe richiedono lo stesso tempo.

Questo è un effetto di cui questo calcolatore non tiene conto: l'intensità. Per questo motivo, il calcolatore per le calorie bruciate deve essere inteso come un'approssimazione e non come una misura precisa. I MET che abbiamo codificato in questo strumento sono solo una guida basata su medie e valori tipici di una persona media.

Tuttavia, è possibile correggere questo problema personalizzando direttamente il valore MET. Non consigliamo di farlo a meno che non si sappia cosa si sta facendo o non si utilizzi un database completo di valori MET. La cosa importante da ricordare è che i valori MET non sono il sacro Graal e devono essere presi con un pizzico di sale. Tuttavia, aiutano a confrontare facilmente il consumo calorico previsto per esercizi e attività diverse. Basta scegliere l'opzione Voglio confrontare due attività.

BMR o quante calorie al giorno si bruciano senza fare niente

Un altro aspetto che si tende a dimenticare quando si pensa a come calcolare le calorie bruciate al giorno è il tasso metabolico basale o BMR (chiamato anche tasso metabolico a riposo). Il BMR (Basal Metabolic Rate) misura il tasso metabolico minimo o le calorie che si bruciano solamente per rimanere in vita. È definito come il tasso di combustione calorica di un animale a riposo. È anche la più bassa risposta valida alla scottante domanda: "Quante calorie brucio al giorno?".

Calorie bruciate riposando.

Il BMR non è un valore fisso — può variare da persona a persona. Utilizzando esempi molto semplificati, possiamo dare un'occhiata a come cambia il BMR per una persona. Quando facciamo molto esercizio fisico, abbiamo bisogno di più calorie per compensare il dispendio durante l'attività e mettere il nostro corpo in uno stato di riposo più attivo quando arriva il momento di recuperare. Recupero è la parola chiave in questo caso poiché, a riposo, il nostro corpo deve continuare a funzionare come quello di qualsiasi altra persona e deve anche riprendersi dall'esercizio e ricostruire le riserve energetiche e il tessuto muscolare con il conseguente aumento del BMR.

D'altro canto, possiamo abbassare il nostro BMR conducendo uno stile di vita molto sedentario, cosa che sconsigliamo. Inoltre, l'assunzione di calorie ha un effetto significativo sul BMR di una persona. Quando limitiamo il consumo di calorie in modo significativo, il nostro corpo entra in quella che viene chiamata "modalità digiuno". In questo stato, il corpo percepisce la mancanza di cibo e si adatta di conseguenza, riducendo il più possibile il BMR in modo da poter utilizzare quelle preziose e limitate calorie per muoversi e pensare.

Quest'ultimo effetto è particolarmente controproducente quando si cerca di perdere peso riducendo l'assunzione di cibo ed è il motivo per cui molte persone non riescono a perdere peso nemmeno mangiando la metà di prima. La "modalità digiuno" è anche in parte responsabile dell'effetto rimbalzo che le persone sperimentano dopo aver terminato una dieta. Non consigliamo di perdere peso riducendo l'apporto calorico se non con il parere di un professionista, poiché può portare a una carenza di nutrienti e a tutti i rischi per la salute che ne derivano.

Brucia più calorie con questi esercizi

Quindi la domanda che ci poniamo è: "Come faccio a bruciare più calorie?". La risposta è, come sempre, dipende. Esistono due modi principali per bruciare più calorie, a seconda che tu abbia o meno dei limiti di tempo. Supponendo che tu non abbia limiti di tempo, la risposta è quanto di più intuitivo ci possa essere: allenarsi più a lungo. Come puoi vedere utilizzando il calcolatore, più tempo dedichi all'esercizio fisico, più calorie bruci in totale.

Tuttavia, la maggior parte di noi è solitamente limitata dal tempo che ha a disposizione per allenarsi dopo essersi occupata delle proprie priorità come il lavoro, la famiglia etc. In questo caso, la risposta è esercitarsi con maggiore intensità. Con più intensità ti alleni, più calorie brucerai. Un ritmo di corsa più elevato farà bruciare più calorie, ma per quanto tempo puoi fare uno sprint?

Brucia più calorie con il fitness.

E questo è il motivo per cui l'HIIT è così in voga in questo momento. L'HIIT (High-Intensity Interval Training) – o allenamento intermittente ad alta intensità – è un modo per strutturare gli esercizi in modo da mantenere un'intensità molto alta e anche per mantenerla a lungo. Il trucco consiste nell'introdurre periodi di riposo tra le raffiche ad alta intensità. Questo metodo è di gran lunga il modo più efficace per bruciare più calorie ed è imbattibile in termini di calorie per tempo di esercizio.

Oltre al fatto che consumerai un numero maggiore di calorie, l'HIIT ha un secondo vantaggio. L'HIIT è un modo molto efficace per aumentare il tuo BMR. Durante l'esercizio HIIT, si creano dei microdanni nei muscoli (non preoccuparti, è tutto a posto) che il corpo ripara in seguito, costruendo un muscolo più grande e più forte. Questo è il modo in cui stiamo più in forma e più forti, ed è un processo in cui il numero di calorie bruciate a "riposo" aumenta significativamente rispetto agli esercizi cardio a ritmo costante, per non parlare del confronto con uno stile di vita sedentario.

L'HIIT si presenta in molte forme, dal prendere qualsiasi sport e suddividere l'attività in intervalli di alta intensità mista a bassa intensità (recupero attivo) fino al sollevamento pesi e al fitness. Potrebbe sembrare un controsenso, ma le calorie bruciate sollevando pesi possono competere con un esercizio per tutto il corpo come la danza, se consideriamo le calorie totali bruciate durante la giornata. Inoltre, con una alimentazione adeguata, le calorie bruciate sollevando pesi ti aiuteranno anche a costruire più muscoli e a prevenire le malattie cardiache.

Brucia calorie e previeni le malattie cardiache con il fitness

Potresti pensare (soprattutto se sei più giovane) che lo scopo dell'esercizio fisico e del bruciare calorie sia principalmente la perdita di peso e i benefici della forma fisica. Tuttavia, l'esercizio fisico va ben oltre l'aspetto e i risultati. È riconosciuto da tutti i medici che l'esercizio fisico regolare è la seconda cosa migliore che puoi fare per la tua salute dopo aver smesso di fumare (risparmierai anche denaro non fumando), e la migliore in assoluto se non sei un fumatore.

Tra i benefici dell'esercizio fisico, possiamo citare il benessere psicologico e l'aumento della felicità, oltre ai benefici per la salute fisica come il miglioramento del sistema immunitario, una maggiore densità ossea e la riduzione del rischio di malattie cardiache. Se dovessimo indicare i benefici più importanti, sarebbe sicuramente l'aspetto psicologico — non solo l'esercizio fisico e la combustione di calorie ti rendono più felice (l'esercizio rilascia endorfine), ma diminuisce anche il tasso di suicidi tra tutte le popolazioni, un effetto eccellente, ne converrai.

Un elevato numero di calorie bruciate può prevenire le malattie cardiache.

I miglioramenti che l'esercizio fisico ha sul nostro sistema cardiovascolare sono molto significativi e, dato che le malattie cardiache sono la principale causa di morte sia per gli uomini che per le donne, non è una cosa da trascurare. Se ti interessa saperne di più sul cuore, e su cosa significhi averne uno sano, puoi iniziare visitando il nostro calcolatore di frequenza cardiaca sana.

Ma l'allenamento HIIT e gli esercizi più intensi "non fanno per me", potresti dire. E ti rispondiamo: Non preoccuparti! C'è una soluzione. Per nostra fortuna, il nostro corpo non è molto esigente riguardo al tipo di allenamento che facciamo, quindi letteralmente qualsiasi cosa è meglio di niente. Camminare, ballare, nuotare per diletto etc. Tutto ciò che fa muovere il corpo è un ottimo modo per iniziare; quindi trova qualcosa che ti piace fare e fallo!

Shia LaBeouf che si comporta da Shia LaBeouf.

Entriamo nel tecnico: numero di calorie contenute negli alimenti

Parlando di perdita di peso, che è il motivo principale per cui la maggior parte di voi è approdata su questo calcolatore per le calorie bruciate, spostiamo la nostra attenzione dalla domanda "Quante calorie ho bruciato?" alla domanda "Quante calorie consumo al giorno?".

Se parliamo in termini chimici, tutto ha calorie. Ogni cosa contiene energia, da un semplice piatto di pasta a un bicchiere d'acqua del rubinetto. Tuttavia, il nostro corpo non è in grado di elaborare e ottenere tutta l'energia contenuta in ogni cosa. Per fare un esempio estremo, l'energia contenuta negli atomi di uranio è sufficiente per creare la bomba più potente della storia dell'umanità. Tuttavia, se mangiassi uranio, non avresti tonnellate di energia né diventeresti super grasso. Moriresti, anche perchè è radioattivo.

È una follia.

Ecco perché è nato il concetto di "caloria alimentare". Le calorie alimentari si riferiscono alla quantità di energia contenuta in un prodotto commestibile a cui il nostro corpo ha accesso. Nell'acqua, ad esempio, non ci sono calorie alimentari perché tutta l'energia è immagazzinata nei suoi legami chimici, semplicemente perché il nostro corpo non può ottenere tale energia. Per nostra fortuna, quando i produttori di alimenti indicano il numero di calorie contenute in un determinato pasto o prodotto, parlano solo di calorie alimentari (in genere kcal o Cal, per essere precisi), il che significa che non dobbiamo fare alcun calcolo per controllare l'assunzione di cibo.

Una volta che parliamo di calorie alimentari, possiamo iniziare a pensare alla perdita di peso attraverso le diete. In termini molto ampi (per lo più in termini puramente termodinamici), il gioco della perdita di peso sembra semplice: Calorie in entrata meno calorie in uscita, e converti il risultato in grasso corporeo perso o preso. La realtà è molto più complicata di così, come vedremo in seguito, ma per ora concentriamoci sui tre principali stati calorici in cui possiamo trovarci:

  • Equilibrio calorico;
  • Deficit calorico; ed
  • Eccesso calorico.

L'equilibrio calorico è quando il numero di calorie bruciate è uguale al numero di calorie assunte. Secondo l'approccio semplicistico della termodinamica, questo è lo stato in cui non si perde peso, ma non si ingrassa nemmeno: siamo in equilibrio.

Lo stato successivo è il deficit calorico, la tattica più utilizzata per perdere peso. In questo stato, mangiamo meno calorie di quelle che bruciamo, creando così uno squilibrio calorico. Ci sono due modi principali per raggiungere questo squilibrio: mangiare meno e fare più esercizio fisico. È possibile raggiungere questo stato anche attraverso una qualsiasi combinazione di questi due metodi. Il buon senso suggerisce che questa è la strada per bruciare i grassi e perdere peso, ed è per lo più vero. Tuttavia, nella prossima sezione vedremo tutte le smentite e le obiezioni che accompagnano questo presupposto. Consulta il nostro calcolatore per il deficit calorico per saperne di più.

Infine, abbiamo l'eccesso calorico, che è la situazione in cui si mangiano più calorie di quante se ne bruciano. Questo stato viene utilizzato per aumentare di peso, soprattutto sotto forma di grasso. Tuttavia, l'aumento di peso non significa necessariamente ingrassare, come sanno bene i lavoratori nel settore sportivo. La pratica del "bulking" nel fitness si riferisce alla pratica di mangiare più calorie di quelle bruciate sollevando pesi e, quindi, di trovarsi in uno stato di surplus calorico. Tutto questo alla ricerca della crescita muscolare.

Il bulking in genere comporta sia un aumento di grasso che di muscoli. Tecnicamente non è necessariamente così, poiché per guadagnare muscoli non è necessario un surplus calorico, ma solo un "surplus di azoto" o di proteine. La realtà è più complicata, perché può essere difficile mangiare molti alimenti ad alto contenuto proteico senza incorrere in un surplus calorico.

Quest'ultimo fatto sul bulking suggerisce che il modello "calorie in entrata meno calorie in uscita" non rappresenta il quadro completo. Passiamo alla prossima sezione per chiarire le sfumature che riguardano l'equilibrio calorico e la perdita di peso.

🔎 Ti interessa determinare quante calorie dovresti mangiare al giorno? Allora usa il nostro calcolatore di calorie.

I grassi fanno ingrassare?

Una caloria è una caloria, si dice. A prima vista potrebbe sembrare corretto, ma in realtà non è così. Per prima cosa, c'è l'ovvio problema della "dimensione" di una caloria alimentare. Sai quante lattughe devi mangiare per ottenere 1000 kcal? D'altra parte, se stai festeggiando con una pizzata, ti ritroverai a superare quella quantità prima di pensare di aver mangiato a sufficienza.

C'è poi l'aspetto nutrizionale del cibo. Il nostro corpo ha bisogno di molto più delle semplici calorie per funzionare, dai macronutrienti come carboidrati, proteine e grassi, ai micronutrienti come vitamine e minerali. Soddisfare il fabbisogno del tuo corpo di questi elementi è fondamentale per una vita sana. Quindi, quando si tratta di assumere calorie, è importante il cibo che mangi, non solo la quantità di calorie.

Infine, ma sicuramente non meno importante, c'è l'aspetto ormonale dell'alimentazione. Questo argomento è complesso e richiede una conoscenza approfondita della biologia e della medicina, quindi viene spesso trascurato. Tuttavia, con il passare del tempo e l'emergere di un numero sempre maggiore di studi, la comunità scientifica si rende conto dell'importanza di comprendere la relazione tra cibo e ormoni.

In breve, esistono certi tipi di ormoni che promuovono diverse funzioni nel nostro corpo come la combustione dei grassi, l'immagazzinamento dei grassi e persino le variazioni del BMR. Per capire come reagirà il tuo corpo in seguito all'assunzione di cibo, è fondamentale prendere in considerazione tutti questi fattori. Ti aiuterà a raggiungere il tuo peso ideale rimanendo in salute e prevenendo eventuali problemi o effetti collaterali futuri. I grassi non sono sempre cattivi.

Esempio di cibo grasso e sano.

Quindi, tornando al detto "una caloria è una caloria", usiamo un'analogia per capire perché i grassi non fanno sempre male. Anche se tecnicamente è vero, è anche molto sbagliato e fuorviante. Puoi paragonare l'idea di "calorie in entrata e calorie in uscita" per la perdita di peso e dire che il modo per diventare ricchi è quello di "spendere meno di quanto si guadagna". Sì, è vero, ma questo ragionamento nasconde la complessità del problema e offre ben poco aiuto pratico a chi vuole perdere peso (o diventare ricco).

Ovviamente non stiamo dicendo che le calorie bruciate o mangiate non contano; come nel caso di diventare ricchi, è necessario spuntare questa casella come prerequisito. Ma la prossima volta che cercherai di perdere peso, non pensare solo alle calorie bruciate rispetto a quelle consumate. Fai invece un po' di ricerca, mangia cibo sano e, se puoi, fatti aiutare da un professionista.

Curiosità: come si perde peso quando si dorme

Infine, diamo un'occhiata a un fatto divertente sulla perdita di peso senza che siano necessari allenamenti o bruciare calorie. È risaputo che al mattino siamo più leggeri rispetto alla sera del giorno prima. Questo fatto sembra un po' un mistero a prima vista, poiché accade anche se non andiamo in bagno nel cuore della notte. Diamo un'occhiata a dov'è andato a finire il peso e perché questo effetto si verifica per tutti più o meno allo stesso modo.

Prima di tutto, dovremmo spiegare la premessa. Puoi anche provarlo a casa se ti senti scettico. Preparati per andare a letto, indossa il pigiama, fai tutto ciò che fai prima di infilarti nel tuo comodo letto, ma prima di farlo pesati sulla bilancia di casa. Annota il valore e ripeti il procedimento al mattino, come prima cosa dopo il risveglio.

Dormire per perdere peso.

Tieni presente che non funzionerà se vai in bagno nel cuore della notte o se fai uno spuntino di mezzanotte. Supponendo che tu abbia seguito correttamente i passaggi, la lettura che otterrai al mattino dovrebbe essere più bassa rispetto a quella di prima di andare a dormire. Puoi farlo anche per più giorni di seguito e vedrai lo stesso effetto.

Quando si chiede una possibile spiegazione di questo risultato, si fa subito riferimento all'equivalenza massa-energia di Einstein. Anche se l'equazione di Einstein è molto più sottile di qualsiasi processo di perdita di peso che avviene nel nostro corpo, non è un'ipotesi sbagliata. In un certo senso (molto poco fisico), questo è ciò che accade quando bruciamo calorie e, di conseguenza, perdiamo peso.

Tuttavia, il vero motivo per cui ci svegliamo più leggeri al mattino è molto più interessante e facile da capire con le più elementari conoscenze scientifiche. Attraverso un processo di eliminazione, potremmo restringere le possibili cause agli unici due meccanismi con cui scambiamo materia con l'esterno durante il sonno: la sudorazione e la respirazione. Tuttavia, la sudorazione non avviene sempre di notte e la perdita di peso può essere riscontrata anche nelle notti più fredde, quando non ci si copre affatto.

Quindi... deve essere la respirazione! Sorprendente, vero? Non è immediatamente evidente come la respirazione possa aiutarci a perdere peso. Se pensiamo in termini chimici, la respirazione non è altro che lo scambio di ossigeno (O₂) e anidride carbonica (CO₂) con l'ambiente. Riesci già a capire dove avviene la perdita di peso? Esattamente! Un gas è più pesante dell'altro.

Perdere peso dormendo.

L'ossigeno ha una massa atomica di 16 au, mentre il carbonio ha 12 au per atomo. Questa variazione significa che quando inspiriamo, assumiamo 32 au per molecola di O₂ e poi espiriamo 44 au sotto forma di anidride carbonica. La differenza è di 12 au per molecola, che non è molto, ma considerando quante molecole ci sono in un respiro e quanti respiri facciamo ogni notte, tutto torna. È sicuramente una spiegazione inaspettata e affascinante per questo effetto sorprendente.

Un'altra cosa importante da capire è che questo processo continua ad avvenire finché siamo vivi. Il motivo per cui non diventiamo più leggeri respirando in un paio di giorni è che questo effetto è troppo piccolo se lo paragoniamo al cibo e ai liquidi che mangiamo e beviamo ogni giorno. Anche se si nota in condizioni rigorose (ad esempio dopo una buona dormita), l'effetto è sovrastato dagli oltre 3 kg che di solito introduciamo nel nostro corpo sotto forma d'acqua o cibo.

Purtroppo questo non è un buon modo per perdere peso. Dobbiamo comunque reintegrare le calorie bruciate per uno stile di vita sano ed esercitarci periodicamente per prevenire le malattie cardiache e tenere sotto controllo il peso. Tuttavia, questo effetto mette in luce un aspetto fondamentale che non dovremmo mai dimenticare. Il requisito numero uno per perdere peso: continuare a respirare!

FAQ

Quante calorie si bruciano dormendo?

Una persona di 91 kg brucia circa 96 calorie per ogni ora di sonno. Quindi, se dorme per le 7 ore raccomandate a notte, brucerà 669 calorie mentre dorme.

Quante calorie bruciano gli squat?

Una persona di 82 kg che fa squat per 10 minuti brucia 71 calorie. Questo significa 429 calorie all'ora.

Quante calorie bruciano le flessioni?

Con uno sforzo moderato, una persona di 91 kg brucia 60 calorie facendo flessioni per 10 minuti.

Quante calorie brucio senza fare nulla?

Se è seduta, una persona che pesa 82 kg brucia 86 calorie all'ora. Se si alza in piedi, il consumo sale a 129 calorie all'ora.

Bogna Szyk, Álvaro Díez and Dominika Śmiałek, MD, PhD candidate
I want to
know how much energy I've burnt
Your weight
lb
Activity
Activity
🚲 Cycling
Time of the activity
hrs
min
MET = 9.5

Metabolic Equivalent of a Task (MET) – measures how many times more energy an activity burns in comparison to sitting still for the same period of time (MET = 1).
Outcomes
Energy burned
kcal
Energy burned per hour
kcal
/hour
Check out 14 similar calories burned calculators 🔥
Burpee calorieCalories burned by heart rateElliptical calorie… 11 more
People also viewed…

531 lifting

Use this 5/3/1 calculator to determine your Wendler's powerlifting program.

Alien civilization

The alien civilization calculator explores the existence of extraterrestrial civilizations by comparing two models: the Drake equation and the Astrobiological Copernican Limits👽

Titration

Usa il nostro calcolatore per la titolazione per determinare la molarità della tua soluzione.

Windsurfing

The windsurfing calculator will help you choose the best sail, board, and fin size for your skill level and wind conditions.